ARTICOLI

Cosa sono le celle frigorifere?

Catena del freddo

Cosa sono le celle frigorifere?

8 gen, 2020

Le celle frigorifere sono ambienti a temperatura controllata fondamentali nell'industria alimentare, così come in quella farmaceutica.

Una o più celle collegate tra loro permettono di ottenere dei locali per la conservazione, la refrigerazione o la prerefrigerazione di prodotti, prevalentemente cibi, nel quale deve essere mantenuta una temperatura stabile e prestabilita: tale grado di temperatura dipende dalla funzione per la quale la cella viene destinata e può variare dai +18° C per la maturazione delle banane ai -28° C per il surgelamento del pesce o delle verdure. La struttura può essere fissa o mobile e, al suo interno, può richiedere un'atmosfera controllata.

Alla base dell’efficienza di un magazzino refrigerato vi è un'attenta progettazione volta ad individuare le corrette tipologie dei materiali d’impiego al fine di ottenere la necessaria coibentazione, abbattendo così costi di gestione e mantenimento. L’analisi progettuale risiede nell’individuare la prestazione isolante necessaria al mantenimento costante delle condizioni interne, in particolare della temperatura.

 

Celle frigorifere a temperatura positiva

Sono le celle frigo caratterizzate da una temperatura compresa tra gli 0° C ed i 18° C e per lo più vengono utilizzate per la conservazione dei prodotti ortofrutticoli. Forniscono un ambiente appropriato per la conservazione di molti cibi “freschi” garantendo temperature costanti e valori di umidità contenuta, attraverso involucri isolanti a bassa trasmittanza termica.

 

Celle frigorifere a temperatura negativa

Caratterizzate da un range di temperatura compreso tra 0° C e -28° C, le celle frigorifere a temperatura negativa vengono utilizzate per la prerefrigerazione dei prodotti ortofrutticoli, la refrigerazione, la congelazione e la surgelazione. Forniscono un ambiente appropriato per la conservazione ed il congelamento del cibo con uno stretto controllo delle temperature, dell’umidità e dell’atmosfera interna attraverso involucri isolanti a bassissima trasmittanza e dispersione termica.

 

La zona di disimpegno dei magazzini frigoriferi

Elemento comune, all'interno dei magazzini frigoriferi, è la creazione di una zona di disimpegno collocata accanto alla camera di congelamento. Tale zona dispone di una temperatura di 5° C e consente ai lavoratori di svolgere alcune lavorazioni in un ambiente più confortevole, seppur per tempi brevi: i tempi di permanenza permessi dall'HACCP, infatti, non devono essere superiori ai 30 minuti. Per migliorare il comfort e la sicurezza all'interno di queste zone, è utile predisporre un riscaldamento a pavimento che impedisca la formazione di ghiaccio.

Scopri l'esperienza che ha avuto il centro Centro Logistico Radumlya con i pannelli isolanti Isopan, Isofrozen e Isofrozen HT, leggi l'articolo!

 

Le cleanroom

L’industria alimentare o farmaceutica, ma anche quella meccanica, elettronica, automobilistica e aerospaziale, richiedono sempre più frequentemente alcune aree di lavorazione sterili per garantire la sicurezza e l’igiene del prodotto finito. Le camere bianche, o cleanroom, sono dunque aree pulite, controllate e sterilizzate ad atmosfera controllata. Significa che l’aria al loro interno contiene una quantità minima di microparticelle di polvere in sospensione. La loro realizzazione, il corretto uso e la manutenzione sono regolamentati dalla normativa ISO 14644.

 

Le porte ad alta velocità: rapide e durevoli

Le porte ad alta velocità sono state progettate per mantenere il più costante possibile la temperatura all'interno delle celle e dei magazzini frigoriferi, resistendo, inoltre, a temperature che arrivano anche ai -28° C. Programmate per chiudersi automaticamente immediatamente dopo il passaggio dell'operatore, le porte ad alta velocità di nuova generazione sono costruite per resistere a numerosi cicli di apertura/chiusura.

Prevedono un tempo medio di apertura/chiusura di circa 2 secondi in modo che la fluttuazione di temperatura all’interno del magazzino sia minima, andando ad incrementare l’efficienza della cella di refrigerazione con una conseguente riduzione del consumo energetico.

 

L’importanza di una buona coibentazione per le celle frigorifere

La necessità di mantenere la temperatura costante all’interno di una cella frigorifera comporta un notevole dispendio di energia. Per ridurre in modo considerevole i costi del condizionamento e favorire non solo che le condizioni atmosferiche all’interno dell’edificio si mantengano costanti, ma anche il comfort di chi vi soggiorna, è essenziale che la progettazione del magazzino refrigerato consideri le migliori soluzioni per una coibentazione ideale.

Le caratteristiche dell'involucro esterno, così come le porte e le finestre e di tutti gli elementi strutturali dell'edificio, devono isolare al meglio ed essere progettate ed installate avendo cura di evitare la formazione dei ponti termici.

Il nuovo Centro distribuzione Conad Tirreno ha deciso di adottare i pannelli coibentati Isopan per avere celle frigo sostenibili ed efficienti. 

 

I materiali giusti per le celle frigorifere

La norma UNI 10933 del 2001 definisce il grado di aggressività dell’ambiente di lavoro e conservazione: è in funzione di tale elemento che viene scelto il materiale da costruzione più opportuno.

Per gli spazi a temperatura controllata come le celle frigo o le cleanroom, ad esempio, sul mercato sono disponibili diverse tipologie di pannelli isolanti che contribuiscono ad assicurare le temperature necessarie alla conservazione dei cibi e dei medicinali,

I pannelli isolanti sandwich per celle e ambienti a temperatura controllata possono essere realizzati in svariati materiali, rivestiti in vetroresina, lamiere metalliche preverniciate, zincate in materiali plastici. Si differenziano anche in funzione delle prestazioni di resistenza e reazione al fuoco e/o durabilità.

Per gli ambienti a temperatura controllata vengono utilizzati per lo più pannelli coibentati in schiume poliuretaniche o poliisocianuratiche come Isofrozen Isofrozen HT, progettati da Isopan proprio per l'industria alimentare e medicale combinando alle proprietà isolanti anche un ottimo comportamento al fuoco. 

Vuoi scoprire alucni dei progetti realizzati da Isopan per il mondo frigo? Scarica subito il nostro contenuto:

SCOPRI I NOSTRI PROGETTI SUL MONDO FRIGO

Scritto da

Rocco Traini - Coordinamento Ufficio Tecnico
Rocco Traini - Coordinamento Ufficio Tecnico

Coordinatore dell’ufficio tecnico l’Ing. Rocco Traini supporta l’area commerciale per aiutare i clienti ad ottenere la miglior soluzione tecnologica. Con più di 10 anni di attività nel mondo Isopan è oggi un esperto del pannello sandwich e delle sue applicazioni.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group