ARTICOLI

Le camere bianche, per la lavorazione di cibi e bevande.

Catena del freddo

Cleanroom: cosa sono e come si utilizzano nell'industria alimentare?

10 gen, 2020

Fondamentali per la produzione alimentare o farmaceutica, ma anche per l’industria meccanicaelettronicaautomobilistica aerospaziale, le camere bianche, o cleanroom, sono aree pulitecontrollate sterilizzate ad atmosfera controllata. Significa che l’aria al loro interno contiene una quantità minima di microparticelle di polvere in sospensione.

Il funzionamento di una camera bianca si basa sul principio del ricircolo forzato di aria super-filtrata in una stanza sigillata. Un sistema di ventilatori a soffitto a bassa velocità immette nella stanza un flusso laminare di aria filtrata da un impianto esterno e aspirata tramite griglie di ripresa poste solitamente a pavimento. La purezza dell'aria in questi locali è perfino superiore a quella di una sala operatoria. Come in una sala operatoria, le persone che vi lavorano devono indossare camici sterili, copriscarpe, cuffie e mascherine, ovvero abiti a basso rilascio di particelle. Inoltre tutti i materiali e i prodotti introdotti nella cleanroom devono essere preventivamente decontaminati.

Ogni alimento destinato al consumo può essere immesso sul mercato solo se risponde a requisiti igienico-sanitari ben definiti. La presenza di microrganismi aeroportati negli alimenti può alterarle le loro proprietà organolettiche e determinare un danno economico ma, soprattutto, può comportare un rischio per la salute, causando intossicazioni alimentari e infezioni.

“Le esigenze di garanzia di qualità dei prodotti – spiega l’Ing. Magnoni del Centro Studi Galileo -  spingono a rielaborare l’assetto logico con il quale, prima, venivano progettate e realizzate le aree di produzione, i macchinari ed i servizi ausiliari annessi, oltre a riesaminare i flussi di movimentazione delle materie prime, dei materiali di consumo ed accessori, del personale diretto, del prodotto finito, modificandone anche l’intero processo”.

Scopri il corretto utilizzo di una cella frigorifera leggendo il nostro articolo dedicato!

 

La normativa sulle cleanroom

La normativa che regolamenta le Camere bianche e gli ambienti associati controllati è la ISO 14644. L’aggiornamento del febbraio 2016 ha riguardato la Classification of air cleanliness by particle concentration e il Monitoring to provide evidence of cleanroom performance related to air cleanliness by particle concentration, fondamentali per valutare la pulizia dell'aria nelle camere bianche. Stabilisce, infatti, il numero massimo di particelle consentito per metro cubo d'aria per ogni prodotto lavorato.

 

La cleanroom alimentare

Uno dei settori nei quali le cleanroom sono maggiormente utilizzate è quello alimentare: vi si destinano processi di confezionamento, imbottigliamento e preparazioni che richiedono ambienti sterili, per evitare le possibili contaminazioni del prodotto. Le camere bianche alimentari sono, quindi, dei laboratori puliti all'interno dei quali la temperatura, l'umidità e la sovrapressione sono regolate in base alle singole necessità in conformità con la normativa. Fra coloro che hanno già utilizzato i pannelli isolanti Isopan ci sono il Centro Logistico Radumlya e il nuovo Centro distribuzione Conad Tirreno.

Scopri di più su alcuni dei nostri progetti realizzati per il mondo del frigo, leggi il nostro ebook:

SCOPRI I NOSTRI PROGETTI SUL MONDO FRIGO

Scritto da

Rocco Traini - Coordinamento Ufficio Tecnico
Rocco Traini - Coordinamento Ufficio Tecnico

Coordinatore dell’ufficio tecnico l’Ing. Rocco Traini supporta l’area commerciale per aiutare i clienti ad ottenere la miglior soluzione tecnologica. Con più di 10 anni di attività nel mondo Isopan è oggi un esperto del pannello sandwich e delle sue applicazioni.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group