ARTICOLI

Etichetta Declare: tutto quello che c'è da conoscere

Certificazioni

Etichetta Declare per i materiali da costuzione

17 mar, 2022

Con l’inarrestabile espansione dell’attività edilizia, si cerca oggi di intervenire sempre più consapevolmente, al fine di ridurre il suo impatto sull’ambiente.

Negli anni ‘90 sono nati i protocolli o certificazioni di sostenibilità, tra cui il LEED, BREEAM e l’etichetta Declare.

Declare, l’etichetta che offre trasparenza

I protocolli di certificazione nascono con l’obiettivo di diffondere la cultura di edilizia sostenibile, studiare ed applicare strategie di riduzione dell’impatto ambientale delle costruzioni.

Il primo passo per raggiungere questo fine è sicuramente quello di rendere trasparente il processo di scelta dei materiali da costruzione, in modo da poterne analizzare le singole componenti.

Questo è lo scopo dell’etichetta Declare, creata dall’International Living Future Institute (ILFI), un’organizzazione che si impegna a sensibilizzare il mondo verso una mentalità più sostenibile ed ecologica.

Si tratta dunque di un’etichetta che certifica la sicurezza dei materiali da costruzione sul mercato, elencando nel dettaglio componenti chimici che li costituiscono ed evidenziando eventuali sostanze dannose o inquinanti, inserite nella Red List.

La label costituisce anche una vera e propria piattaforma trasparente e database di prodotti che sta rivoluzionando il mercato dei materiali da costruzione. 

Procedura di ottenimento dell’etichetta Declare

Attraverso la certificazione di un prodotto, un ente accreditato afferma che quel prodotto è conforme a quanto dichiarato in un documento tecnico di riferimento.

L’azienda che vorrà candidare il suo prodotto all’ottenimento dell’etichetta Declare, dovrà:

  • inoltrare il prodotto e la lista degli ingredienti all’ente che gestisce la label, ovvero l’ILFI;
  • l’ente si occuperà quindi di analizzarlo in tutte le sue componenti;
  • quelli accettati verranno infine inseriti all’interno del database di Declare.

Il database sarà in continuo aggiornamento, mirando a diventare il mezzo di promozione di prodotti attenti alla sostenibilità ambientale e alla salubrità degli ambienti che creano.

Inoltre, l’estrema semplicità di utilizzo della piattaforma ha portato produttori e progettisti a richiedere sempre più trasparenza nella scelta di materiali da costruzione ecologici e sani.

L’esperienza di Isopan con Declare

La scelta personale di alcune aziende di certificare un loro prodotto si fonda sulla volontà di distinguersi sul mercato, avvalendosi comunque della garanzia di un ente terzo.

Con la certificazione volontaria si intende quindi valorizzare i propri investimenti nel campo della sostenibilità.

É proprio questo quello che ha fatto Isopan, prima azienda italiana ad ottenere l’etichetta Declare per ben due dei suoi prodotti: LEAF e Green ROOF.

Tecnologia LEAF

La tecnologia LEAF ideata da Isopan mira a migliorare le prestazioni coibentanti dei pannelli sandwich per pareti e coperture, rendendoli al tempo stesso ancora più sostenibili, efficienti e sicuri, oltre che convenienti.

Motivo per cui, con il suo sistema è stato infatti premiato dall’etichetta Declare.

Applicando la tecnologia LEAF al core dei pannelli sandwich Isopan, si migliorerà la struttura cellulare del poliuretano a celle chiuse. In questo modo si ridurrà ulteriormente il valore di conducibilità termica, ottenendo un maggiore isolamento a parità di spessore. 

Nello specifico, le peculiarità di questa tecnologia sono:

  • miglior resistenza al fuoco: i pannelli realizzati con tecnologia LEAF hanno ottenuto la massima certificazione di resistenza al fuoco d’Europa, la Euroclas B-s1,d0. Essa assicura l’assenza di fumi derivanti dell’esposizione al fuoco del poliuretano, garantendo una maggiore sicurezza in caso di incendio;
  • maggiore isolamento termico: la particolare schiuma polimerica utilizzata come isolante dotata di micro pori dalle dimensioni inferiori rispetto alle celle del coibente di solito utilizzato, assicurando dunque una migliore performance isolante; 
  • componenti halogen free: questi pannelli sono privi di alogenati, contribuendo al contenimento delle emissioni di CO2 e contribuendo a segnare nuovi standard di sostenibilità ambientale.

Puoi approfondire qui di seguito la conoscenza dei prodotti LEAF adatti alle tue esigenze.SCOPRI DI PIÙ SU LEAF

GreenROOF: il sistema del tetto verde by Isopan

L’innovativo sistema GreenROOF ideato da Isopan costituisce una soluzione tecnologica e versatile per il tetto giardino su copertura piana, in contesti sia privati che urbani.

Il verde pensile si poggia su una copertura piana realizzata con pannello sandwich bilamiera grecato, rendendo questa soluzione tecnologica innovativa e performante

Tra le sue principali caratteristiche abbiamo:

  • isolamento termico: il core isolante in schiuma poliuretanica o lana minerale, garantisce un maggior risparmio energetico, apportando un generale miglioramento bioclimatico;
  • soluzione alle bombe d’acqua, grazie alla la sua capacità di trattenere fino all’ 80%-90% delle precipitazioni e rilasciare il 90% dell’acqua in eccesso;
  • impermeabilizzazione, garantita da una lamiera esterna rivestita da un apposito film protettivo e impermeabile, in manto sintetico o in tpo;
  • combinazione con Isodeck PVSteel, su cui si installa il sistema GreenROOF. Si tratta di performanti pannelli sandwich da copertura in poliuretano, con profilo grecato e supporto in cartone bitumato;
  • configurazione intensiva ed estensiva: questo sistema di verde pensile si adatta sia a superfici di piccole e medie dimensioni sia a superfici più ampie, con uno spessore tra i 10cm e i 25cm, permettendo di coltivare sia un rivestimento in erba che piante, ortaggi e piccoli alberi; creando un’ottima coibentazione con richiesta di una manutenzione ridotta.

Questo sistema valorizza l’edificio anche a livello architettonico, oltre che tecnologico. Motivi per cui garantisce un maggior efficientamento energetico a basso impatto ambientale, come attestato dall’etichetta Declare.

Puoi approfondire qui di seguito la conoscenza dei prodotti GreenROOF più adatti alle tue esigenze.

SCOPRI GREENROOF

Scritto da

Marta Lupi - R & D Engineer
Marta Lupi - R & D Engineer

Marta Lupi, ingegnere dei materiali e R&D Project Manager di Isopan, si occupa di progetti di ricerca volti ad individuare nuove soluzioni di prodotto e processo. Lavora a stretto contatto con Università, centri di ricerca e partner strategici per l’innovazione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group