ARTICOLI

L’acciaio preverniciato: i vantaggi e che cos’è importante considerare

Costruzione a secco

L’acciaio preverniciato: i vantaggi e che cos’è importante considerare

4 giu, 2021

In collaborazione con: TATA STEELTataSteel_Blue_RGB

 

L’acciaio preverniciato è diventato una delle soluzioni di rivestimento degli edifici più comuni al mondo. Grazie a numerosi vantaggi sul piano della progettazione e ai benefici offerti dalla manutenzione, è in grado di resistere nel corso dell’intera durata di un edificio. 

Il dott. Peter Barker, Responsabile dello sviluppo dei nuovi prodotti presso Tata Steel, illustra alcune delle considerazioni quando si specificano prodotti in acciaio preverniciato.

Dal giorno in cui si avvia il progetto, sino alla fine della sua vita, l’edificio sarà esposto a numerose condizioni ambientali impegnative. L’acciaio preverniciato è un materiale edile molto apprezzato, in progetti sia commerciali sia industriali, nonché negli edifici destinati al settore pubblico e ai progetti estetici high-end, spesso scelto per le sue gamme cromatiche e le opzioni di design del rivestimento. Tuttavia, può anche offrire ai proprietari degli edifici una selezione singolare di aspetti da considerare, specialmente su come garantire le prestazioni a lungo termine dell’edificio.

La durata e la longevità di un edificio, di fatto, sono spesso determinate in sede di specificazione di un progetto, molto prima che abbia inizio la costruzione, con decisioni che frequentemente influiscono molto sulla durata e sulla vita di una struttura.

L’installazione di un sistema di rivestimento, realizzato con acciaio preverniciato di alta qualità, costituisce un modo con cui i progettisti possono aiutare a garantire le prestazioni a lungo termine del loro edificio. Idoneo per un’ampia gamma di applicazioni edili per tetti e pareti, da pannelli compositi a sistemi e facciate ventilate assemblati in sede, i prodotti in acciaio preverniciato offrono un rendimento funzionale e un design esteticamente elegante.

L’acciaio preverniciato comprende una serie di strati di vernice e trattamenti che sono applicati all’acciaio in un processo automatizzato e controllato con precisione. Ciascuno strato presenta una funziona particolare e l’effetto sinergico di questi diversi strati assicura un materiale robusto, versatile e gradevole allo sguardo.

Parte del processo produttivo dell’acciaio preverniciato prevede la zincatura, laddove si applica un rivestimento protettivo di zinco al metallo, fornendo un robusto strato difensivo che tutela l’acciaio sottostante dalla corrosione. Questo rivestimento metallico è essenziale per il rendimento dell’acciaio preverniciato. Convenzionalmente, i prodotti in acciaio preverniciato impiegavano un rivestimento metallico di zinco che spesso, che spesso prendeva il nome di acciaio con zincatura a caldo (HDG). Tuttavia, esistono anche rivestimenti metallici di apposita progettazione volti a offrire il migliore abbinamento di zinco e altri elementi, per garantire la migliore combinazione tra barriera aumentata e protezione sacrificale.

Non tutti i prodotti in acciaio preverniciato hanno lo stesso livello di prestazioni. Proprio come numerosi materiali, diversi sono i fattori che possono influire sul rendimento con l’irraggiamento solare UV e le condizioni atmosferiche che si rivelano quelli più dannosi.

L’esposizione all’irraggiamento solare UV può causare un deterioramento del colore e della brillantezza, entrambi precursori della formazione di incrinature e sfogliazione della vernice; in più, svariate condizioni atmosferiche possono contribuire alla corrosione del materiale stesso.

Con numerosi prodotti in acciaio preverniciato disponibili sul mercato, le normative europee hanno messo in atto delle classificazioni per aiutare i progettisti a comprendere quale sarà il rendimento del prodotto con l’eventuale esposizione a tali fattori.

Per l’irraggiamento solare UV, la norma europea in material di rivestimenti preverniciati EN 10169 classifica la resistenza UV dell’acciaio preverniciato da Ruv2 a Ruv4, laddove quest’ultimo valore indica quello più esigente. Per soddisfare i requisiti di Ruv4, questo standard europeo sancisce che i campioni di prodotto siano esposti a un irraggiamento UVA artificiale per un totale di 2.000 ore e trascorrano due anni presso un centro accreditato di esposizione agli agenti atmosferici, con un irraggiamento UV cumulativo superiore a 4.500 MJ/m2 all’anno. In seguito a questo rigoroso processo di collaudo, e per ottenere la classificazione Ruv4, la percentuale di ritenzione della lucentezza (% GR) deve essere maggiore dell’80% dopo ciascuna prova e la portata della variazione cromatica (D E) deve essere inferiore a 2D E per le prova con UV artificiale e inferiore a 3D E per l’esposizione alle intemperie naturali.

In aggiunta all’irraggiamento solare UV, la norma EN 10169 classifica anche la resistenza alla corrosione dell’acciaio preverniciato impiegando la scala di valori da RC1 a RC5. Per ottenere RC5, la più alta classificazione possibile, l’acciaio preverniciato deve essere soggetto a collaudi approfonditi con intemperie naturali. Ad esempio, i campioni devono trascorrere più di due anni in una sede costiera estrema, certificata come ambiente C5 e, nel corso di questo periodo, devono essere in grado di resistere a rigonfiamenti, danni superficiali e spellatura dei bordi per ottenere la classificazione RC5.

La classificazione RC5 dei prodotti in acciaio preverniciato indica che sono idonei per tutti gli ambienti esterni, da quelli rurali e urbani a quelli industriali, marini/costieri e lungomare, ciascuno esposto a condizioni molto differenti.

La classificazione degli ambienti corrosivi di un’area, incluse le aree marine/costiere, si basa sulle norme ISO12944-2 e ISO 9223 che delineano la classifica di una corrosività di un ambiente attingendo a un collaudo controllato che misura una determinata perdita di massa del materiale a causa della corrosione dopo un periodo di 12 mesi. Questo collaudo centrale della norma offre le basi di EN 10169 per classificare un ambiente esterno da C1 a C5, sulla base dei fattori corrosivi, inquinanti e salini (salsedine) presenti. Quando si specifica un prodotto, è essenziale che il materiale selezionato abbia una classificazione RC idonea all’ambiente dell’area (C1-C5).

Acciaio Preverniciato operatore

Nonostante le classificazioni Ruv e RC che illustrano il rendimento di diversi fattori, non devono essere considerate per l’isolamento. Piuttosto, i progettisti dovrebbero scegliere i prodotti che hanno un’elevata resistenza a entrambi la corrosione e l’irraggiamento UV. In aggiunta a ciò, è importante anche considerare le garanzie del prodotto che possono variare in funzione della classificazione ambientale dell’edificio nonché della sede di quest’ultimo.

Senz’ombra di dubbio, nel mercato sono disponibili dei prodotti con classificazione sia RC5 sia Ruv4. La maggior parte dei prodotti in acciaio preverniciato è tipicamente di “2 strati”, composti di un primer e un top coat. Tuttavia, una delle ultime generazioni di acciaio preverniciato, offerta da Tata Steel, include la tecnologia d’avanguardia a tre strati. Quest’innovativa tecnologia multistrato di Colorcoat Prisma® è prodotta in una tiratura di produzione e offre una resistenza superiore contro gli ultravioletti (UV) e una protezione contro la corrosione eccellente, al fine di mantenere il colore e l’aspetto estetico a lungo termine del prodotto.

Questo prodotto a tre strati di elevata qualità si compone di un primer resistente alla corrosione, prima che vi sia quindi applicato sopra uno strato colorato che offre al prodotto la finitura estetica e lo strato finale è uno strato trasparente protettivo aggiuntivo, che garantisce una barriera supplementare per ottimizzare la resistenza UV. Colorcoat Prisma® supera i confini delle prestazioni UV e decisamente gli standard europei più elevati in materia di resistenza alla corrosione.

Attingendo all’esperienza Tata Steel nel campo della protezione contro la corrosione, questo acciaio è preparato per il processo a tre strati con un rivestimento metallico Galvalloy®, composto per il 95% da zinco e per il 5% da alluminio, che è applicato al substrato dell’acciaio di base prima che sia aggiunto uno strato di pre-trattamento. Un mix ottimizzato di zinco e alluminio, Galvalloy® costituisce uno strato protettivo sacrificale volto a fornire una protezione senza precedenti contro la corrosione, persino in corrispondenza dei bordi tagliati.

Colorcoat Prisma® è il prodotto collaudato da più enti indipendenti in 50 anni di storia dei prodotti in acciaio preverniciato firmati Tata Steel ed è stato testato in conformità con numerosi standard e certificato da numerosi enti esterni, come Board of Agrément nel Regno Unito, ITB in Polonia, U-Mark in Germania, GOST in Russia e la American Society for Testing and Materials (ASTM)

In virtù di tutti questi aspetti, quando si tratta di scegliere i prodotti di rivestimento degli edifici in acciaio preverniciato, è essenziale prendere in esame le prestazioni del prodotto, al fine di garantire che il cliente finale riceva un rivestimento edile che non sia soltanto gradevole sul piano estetico, ma che abbia anche la certezza che resti “bello come nuovo” per anni a venire, pur riducendo l’esigenza di eseguire costosi interventi di manutenzione e sostituzione nel corso della vita dell’edificio.

 

Per maggiori informazioni, visitare: www.colorcoat-online.com

Colorcoat, Colorcoat Prisma and Galvalloy are trademarks of Tata Steel UK Limited


Isopan è costantemente impegnata nella ricerca di qualità e innovazione per i suoi pannelli, per questo la possibilità di utilizzare acciai preverniciati Colorcoat Prisma® e Colorcoat HPS200 Ultra® di Tata Steel assicura prestazioni e resistenza alla corrosione eccezionali per le applicazioni di rivestimento degli edifici.

Colorcoat HPS200 Ultra® è utilizzabile per i prodotti impiegati in copertura come ISOCOP, ISOFIRE ROOF e ISOFIRE ROOF FONO. La Garanzia Confidex® che è diretta da Tata Steel al proprietario dell'edificio per Colorcoat HPS200 Ultra® garantisce l'integrità del prodotto fino a 30 anni per la parte esterna degli edifici industriali e commerciali.

Colorcoat Prisma® si abbina alle applicazioni di pannelli in parete con anima in PIR come ISOPARETE, ISOBOX e ISOFROZEN e ai pannelli con isolante in lana minerale come ISOFIRE WALL, ISOFIRE WALL FONO e ISOFIRE WALL PLISSE'. Un vantaggio di Colorcoat Prisma® è la Garanzia Confidex®, che garantisce il prodotto in acciaio prefinito fino a 30 anni.

Scritto da

Dr Peter Barker
Dr Peter Barker

Manager New Product Development Tata Steel

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group