ARTICOLI

LEAF e riduzione degli sprechi energetici: come fare

Tetti, Leaf

LEAF e riduzione degli sprechi energetici: come fare

12 feb, 2021

Leaf è la tecnologia ideata da Isopan che assicura la riduzione degli sprechi energetici.

Come fare a diminuire l’utilizzo delle risorse e a favorire la tutela dell’ambiente? Sono due interrogativi fondamentali per garantire la perfetta transizione verso la green economy.

La ricerca Isopan risponde a questa duplice esigenza fornendo a progettisti e costruttori tutti i benefici della soluzione Leaf.

 

Cos’è la tecnologia Leaf

La tecnologia Leaf è frutto degli studi condotti dal reparto di ricerca e sviluppo di Isopan nell’ambito dei pannelli sandwich e isolanti. 

Si tratta di un’idea nata per garantire le migliori performance in termini di isolamento termico degli edifici e delle celle frigorifere.

Già questo basterebbe a farne apprezzare l’utilità, essendo uno strumento fondamentale per assicurare la catena del freddo nella GDO.

Ma c’è di più, e l’analisi degli ulteriori aspetti di Leaf permetterà di apprezzarne tutte le caratteristiche che ne decretano l’importanza nel campo dell’innovazione dei prodotti per l’isolamento.

 

Com’è nata la tecnologia Leaf e quali sono le sue caratteristiche 

La tecnologia Leaf è nata dal desiderio di Isopan di rendere le tecniche costruttive più idonee alle esigenze di tutela ambientale

Archiviati i tempi in cui scarsa o nessuna attenzione era prestata agli impatti dell’attività umana sulla natura, si è andata sempre più consolidando una visione del mondo decisa a conformare le esigenze umane alla salvaguardia dell’ambiente. 

Tematica molto cara a chi, come Isopan, intenda proporre soluzioni all’avanguardia nel campo della progettazione e costruzione edilizia di ultima generazione.

Leaf è il modo in cui l’azienda risponde a queste esigenze, garantendo ottimi standard qualitativi nel campo dell’isolamento termico che siano al contempo capaci di rispettare l’ecosistema.

Ed è proprio questo il tratto distintivo dei pannelli sandwich dotati della tecnologia Leaf: essi permettono il mantenimento della temperatura all’interno dell'edificio grazie alle ottime proprietà isolanti della sua schiuma poliuretanica, con un miglioramento delle performance dell’isolamento termico rispetto alle soluzioni presenti sul mercato.

SCOPRI LEAF

 

Dispersione termica ridotta del 20%

Dicevamo che la schiuma poliuretanica è il segreto della tecnologia Leaf. 

Ed in effetti è proprio così. Leaf è un valido alleato per progettisti e costruttori perché consente il miglioramento della performance del materiale isolante abbattendo il valore di conducibilità termica della schiuma poliuretanica. 

Tutto questo si traduce in un notevole risparmio energetico, quantificabile in una dispersione termica ridotta del 20% rispetto agli altri pannelli di pari spessore disponibili sul mercato. 

Da ciò consegue un notevole efficientamento dell’edificio, sia in termini di consumi che di isolamento.

 

Altri benefici della tecnologia Leaf

La ridotta dispersione termica non è l’unico beneficio garantito dalla tecnologia Leaf. 

Questa soluzione si fa altresì apprezzare per:

  • Riduzione dello spessore dei pannelli: assicurando un minor grado di dispersione termica, Leaf consentirà l’utilizzo di pannelli più sottili e leggeri a parità di trasmittanza termica U.
    Questo significa vantaggi di gestione, facilità di utilizzo e diminuzione degli sprechi.
  • Sicurezza: Leaf rende i pannelli Isopan più sicuri anche in termini di reazione al fuoco. Ad attestarlo è l’ottenimento della certificazione europea B-s1d0, la massima certificazione di reazione al fuoco in campo europeo per i pannelli in poliuretano. A tal riguardo, la prestazione s1 risulta particolarmente importante per i pannelli in poliuretano perchè attesta l’assenza di fumi derivanti dall’esposizione al fuoco della schiuma stessa.
  • Rispetto dell’ambiente: l’attenzione che Leaf riserva all’ambiente è apprezzabile anche per l’utilizzo della Halogen free FR (Flame Retardant) Technology.
    Si tratta di ritardanti di fiamma che, a differenza di quelli comunemente utilizzati per migliorare il comportamento al fuoco dei materiali, sono in questo caso privi di elementi alogenati, potenzialmente nocivi se rilasciati nell’atmosfera.

 

Leaf, la garanzia di un’edilizia ecosostenibile

Analizzati gli aspetti tecnici e le caratteristiche intrinseche di Leaf, passiamo ora a parlare delle certificazioni ambientali che è possibile ottenere utilizzando questa tecnologia.

Prima in Europa con etichetta Declare, Leaf contribuisce a ottenere crediti necessari per le certificazioni europee LEED e BREEAM

Si tratta di due certificazioni che si distinguono quanto ad ambito di riferimento:

  • LEED riguarda l’edilizia ad uso non abitativo. Promuove l’approccio all’edilizia ecosostenibile con riferimento a particolari parametri, quali la riduzione delle emissioni di CO2 e il risparmio energetico.
    Applicato in 40 paesi, LEED è il protocollo riconosciuto a livello mondiale come garanzia di tutela ambientale; 
  • BREEAM invece concerne sia quella civile che commerciale. Certificazione nata nel 1988 per volontà del Building Research Establishment (BRE), vanta ampio riconoscimento internazionale nello sviluppo delle costruzioni ecosostenibili.
    Applicabile sia a nuovi progetti che a piani di ristrutturazione, l’ottenimento della certificazione BREEAM presuppone l’osservanza di determinate misure di ecosostenibilità non soltanto in fase di progettazione e costruzione, ma anche di manutenzione.

Detto delle certificazioni che Leaf contribuisce a ottenere, passiamo a verificare gli ulteriori vantaggi derivanti dall’uso di questa soluzione.

 

Leaf, applicato ai pannelli Isofrozen e Isofrozen HT

Leaf è la tecnologia con cui Isopan aumenta le performance dei suoi pannelli sandwich Isofrozen e Isofrozen HT.

Entrambi rientranti nella gamma dei pannelli per il freddo, sono elementi bilamiera coibentati in schiuma poliuretanica. 

Grazie a Leaf, questi pannelli sandwich rappresentano l’avanguardia per la progettazione e della costruzione nella catena del freddo e nella GDO. 

Inoltre, grazie all’ottima capacità termica che favorisce il mantenimento della temperatura ambientale richiesta, il pannello sandwich con tecnologia Leaf è punto di riferimento per l’ideazione delle celle frigorifero utilizzate nella GDO.

Leaf, la tecnologia al servizio delle cold solutions targate Isopan. Se vuoi saperne di più su Leaf visita la pagina dedicata:

SCOPRI DI PIÙ SU LEAF

Scritto da

Marta Lupi - R & D Engineer
Marta Lupi - R & D Engineer

Marta Lupi, ingegnere dei materiali e R&D Project Manager di Isopan, si occupa di progetti di ricerca volti ad individuare nuove soluzioni di prodotto e processo. Lavora a stretto contatto con Università, centri di ricerca e partner strategici per l’innovazione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group