ARTICOLI

Manni Energy acquisisce Tecnogest per una migliore gestione dei building e dell’efficienza energetica

Efficientamento Energetico

Efficientamento energetico, Manni Energy acquisisce Tecnogest

22 apr, 2024

Migliorare le prestazioni degli edifici, attraverso un approccio congiunto di consulenza e applicazione di modelli di efficienza dell’automazione: così competenze ed esperienze si uniscono come risultato dell’acquisizione da parte di Manni Energy delle quote di maggioranza di Tecnogest, società di servizi tecnologici specializzata nell'ottimizzazione delle prestazioni degli edifici, con un’esperienza trentennale sul territorio italiano.

I servizi di gestione dell’energia ed efficientamento dei consumi degli edifici proposti da Manni Energy si arricchiscono così di ulteriori soluzioni per gli smart building, offrendo a istituti finanziari, imprese multisito e Pubblica Amministrazione nuove opportunità per ottimizzare i propri edifici, ridurre i costi operativi e migliorare le prestazioni complessive.

Abbiamo chiesto a Giovanni Negri, fondatore e AD di Tecnogest, di spiegarci qual è il valore aggiunto delle soluzioni proposte e quali sono gli obiettivi dell’acquisizione.

Efficienza energetica e benessere all’interno degli ambienti

Da oltre 30 anni, Tecnogest si occupa di progettazione BMS (Building Management System) e sistemi di telegestione, fornendo soluzioni per la building automation e l’efficientamento energetico degli edifici. Completando le soluzioni di Maetrics di Manni Energy, i sistemi Tecnogest consentono di aumentare non solo l’efficienza, ma anche la sicurezza e il comfort all’interno degli ambienti, grazie a sistemi di monitoraggio “chiavi in mano” che semplificano la gestione di medi e grandi siti. 

In questo modo, diviene possibile verificare in tempo reale la funzionalità di tutti gli impianti e di ottimizzare le logiche di gestione e dei relativi parametri, anche da remoto. Così, afferma Giovanni Negri, AD di Tecnogest, “è possibile ottenere un risparmio energetico che può arrivare al 30%”.

Attraverso il BMS, infatti, è possibile controllare tutto ciò che è riconducibile ad una variabile: illuminazione, temperatura, umidità, pressione, CO2, presenza di persone all’interno degli ambienti, apertura e chiusura delle porte... Confrontando ogni variabile con il set point desiderato. 

Grazie alla collaborazione tra Tecnogest e Manni Energy, tutte queste variabili possono essere gestite in modo automatizzato ed ottimizzato per migliorare le prestazioni degli edifici ottenendo benefici in termini di comfort, risparmio energetico e riduzione delle emissioni inquinanti. 

Il BMS evolve così da strumento che consente solo di soddisfare le normative vigenti in materia di efficienza energetica rispondendo all’obbligo di diagnosi energetica, a strumento fondamentale per l’ottimizzazione dei processi produttivi, in ottica di miglioramento continuo e crescente risparmio.

Queste soluzioni si rivelano ancor più preziose nella gestione di multisiti“ continua Giovanni Negri: “Negli anni, ci siamo specializzati nello sviluppo di standard replicabili per la gestione degli impianti: questo ci ha permesso di portare benefici anche nei casi dove era necessario gestire in modo automatizzato un numero estremamente elevato di edifici”.

Dalla sinergia tra Manni Energy e Tecnogest, nascono inoltre nuove opportunità per le imprese che desiderano avviare un percorso di transizione energetica: “Alla possibilità di automatizzare la gestione degli impianti offerta da Tecnogest, si aggiunge così l’opportunità, per le imprese, di essere affiancate da Manni Energy – sfruttando la gestione automatizzata degli impianti e i dati che ne derivano - in un percorso di ottimizzazione dei consumi e di decarbonizzazione su misura”.

Building Management: due casi studi

Tra le soluzioni già implementate da Tecnogest figura la gestione di un sistema distribuito su un tratto autostradale di 250 km, che prevede la gestione in tempo reale del confort dei locali situati nei caselli e la gestione delle acque piovane e del sistema antiallagamento dei sottopassi presenti nella tratta, sulla stessa rete in fibra ottica della rete autostradale.

Complessivamente, l’intervento ha interessato 36 caselli dislocati lungo la tratta con un totale di 8.280 punti controllati. L’intervento ha portato alla realizzazione di un sistema efficace per garantire la continuità elettrica dei caselli, gestendo il sistema di allarmistica dei livelli di gasolio per i generatori di emergenza.

Come esempio di building automation in multisito, si può citare l’intervento eseguito per Calzedonia, su tutti gli stabilimenti europei. Per 7 edifici e un totale di 28.350 punti controllati, con 23 centri di costo energetici, è stato possibile realizzare e collaudare gli impianti completamente da remoto, grazie alla formazione effettuata ai manutentori locali ed a una metodologia di lavoro collaudata e standardizzata. 

Grazie alla sinergia con Tecnogest, Manni Energy proporrà sul territorio una gamma più completa di servizi e soluzioni per una gestione energeticamente efficiente, intelligente, integrata e data-driven degli edifici.

Scritto da

Davide Manganotti
Davide Manganotti

Davide Manganotti è Direttore della Divisione Energy Transition di Manni Energy, che accompagna i clienti in percorsi virtuosi di decarbonizzazione attraverso progetti di efficienza energetica, energia rinnovabile e pianificazione strategica. Ingegnere per l’Ambiente e il Territorio con un MBA conseguito al Politecnico di Milano, ha maturato un’esperienza di 15 anni nel settore, occupandosi sia della parte tecnica, che di quella di sviluppo commerciale e di servizi.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group