ARTICOLI

Isopan per Superbonus 110%

Costruzione a secco

Isopan per Superbonus 110%

3 ago, 2022

Il Superbonus 110% costituisce uno degli strumenti con cui l'Italia ha reagito alla crisi economica generata dall'epidemia di Covid 19.
I settori economici e produttivi coinvolti sono numerosi così come è potenzialmente vasto il patrimonio edilizio a cui esso è destinato.

Le opere interessate dal Superbonus 110% sono:

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale/estiva e acqua calda sanitaria;
  • Isolamento involucro edificio;
  • Serramenti, infissi e ombreggianti;
  • Sistemi di Building automation;
  • Riqualificazione energetica generale dell’edificio.

Queste sono divise in trainanti e trainate. Condizione essenziale è che gli interventi sugli edifici comportino un miglioramento di almeno due classi energetiche, dimostrabile con l’Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.).

I pannelli sandwich Isopan e il Superbonus 110%

Isopan produce da decenni pannelli sandwich isolanti, con una costante ricerca e sviluppo che riguarda non solo il miglioramento delle performance isolanti e lo studio di sistemi costruttivi più semplici e veloci da realizzare, ma anche come questi si inseriscono nel contesto urbano di intervento, con un'attenzione particolare per la componente estetica.

In questo articolo verrà analizzato il comportamento di due linee di prodotti Isopan: ADDwind per le pareti e Isodeck PVSteel per le coperture, dimostrando come l'utilizzo di questi sistemi di isolamento assicurino il salto di due classi energetiche richiesto dal Superbonus 110%.

ADDwind il sistema per facciata ventilata

È un sistema di facciata ventilata, realizzato grazie alla presenza di una pelle esterna fissata al pannello sandwich. L’intercapedine d’aria che si viene a creare tra i due elementi garantisce un flusso termodinamico superficiale, che accresce quindi le performance isolanti della soluzione.

Tra i vantaggi di ADDWind, anche il risparmio energetico e il prolungamento della vita dell'edificio grazie a “pelli esterne” realizzate con materiali resistenti agli agenti chimici, agli shock meccanici e alle abrasioni.

Il sistema ADDwind consente poi una grande libertà progettuale ed estetica, grazie alle numerose finiture disponibili (cemento, gres, HPL, roccia o mattoni, lamiere metalliche profilate e piane con diversi effetti di texture) che rendono gli interventi di ristrutturazione perfettamente integrabili in qualsiasi contesto urbano.

E tutto ciò con i vantaggi del sistema costruttivo a secco, con una riduzione significativa delle tempistiche e dei costi di cantiere, senza l'utilizzo di acqua e con le fasi di montaggio che non risentono delle condizioni atmosferiche.

Isodeck PVSteel per l'isolamento delle coperture

Costituisce la miglior soluzione per l'isolamento termico della copertura piana di un edificio, riuscendo a garantire l'impermeabilità all'acqua ed evitando la formazione di condensa e ponti termici.

L'anima isolante interna può essere costituita da lana di roccia o poliuretano, con un doppio rivestimento metallico ricoperto da un film sintetico sottile (in PVC o Poliolefine TPO) che offre grande resistenza all’azione dell’acqua e dei raggi UV.

Il disegno dei giunti garantisce un montaggio rapido e preciso, e il preaccoppiaggio della membrana al rivestimento metallico rende più semplice e meno onerosa l'impermeabilizzazione.

Il sistema Isodeck PVSteel può essere integrato con un tetto verde, aumentando così la capacità di isolamento termico estiva ed invernale, riducendo la formazione delle isole di calore, con un benefico effetto sull'intorno urbano.

Isopan e TEP

Per lo studio sulle performance di isolamento termico delle soluzioni ADDwind e Isodeck PVSteel e sulla loro capacità di assicurare il miglioramento energetico richiesto, Isopan ha scelto la società di consulenza TEP (Tecnologia e Progetto), che fornisce a professionisti ed imprese il suo know-how su temi che riguardano acustica, efficienza energetica, reazione al fuoco, sostenibilità nell'ambito della progettazione degli edifici.

TEP ha condotto delle simulazioni su un progetto di riqualificazione di un edificio esistente mediante l'utilizzo dei sistemi Addwind e Isodeck PVSteel. Le simulazioni dovevano valutare le prestazioni energetiche dell'edificio prima e dopo l'intervento di riqualificazione, e verificare l'ottenimento del doppio salto di Classe Energetica per accedere alle detrazioni previste dal Superbonus 110%.

Il Report prestazionale

Oggetto dello studio è una villetta plurifamiliare a base rettangolare, con un piano seminterrato e quattro piani superiori riscaldati; l'edificio ha copertura piana e le murature sono realizzate in mattoni pieni, con solai in laterocemento.

La simulazione, condotta con software professionale per l’analisi del fabbisogno energetico (Leto), è stata svolta ipotizzando tre diverse localizzazioni dell'edificio sul territorio italiano, corrispondenti a tre diverse zone climatiche (delle sei in cui è suddivisa l'Italia, in base ai gradi giorno); le tre zone sono:

  • Zona C - Napoli
  • Zona D - Roma
  • Zona E - Verona

Ad ognuna di queste zone corrispondono diversi valori massimi di trasmittanza termica, riferiti a murature, coperture e infissi.

La simulazione ha inoltre considerato l'utilizzo della lana di roccia o del poliuretano come materiale isolante dei pannelli sandwich.

Risultati delle simulazioni

I risultati delle nove simulazioni eseguite, modificando di volta in volta la zona climatica e il materiale isolante, e il confronto tra APE ante e APE post intervento, consentono di affermare che l'utilizzo dei sistemi di coibentazione ADDwind per le chiusure verticali e Isodeck PVSteel per le coperture, garantiscono il salto delle due Classi Energetiche richieste per accedere al Superbonus 110%.

Vediamo quindi come i sistemi ADDwind e Isodeck PVSteel riescono a rispondere pienamente alle esigenze di progettisti e committenti per quel che riguarda il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici, consentendo contemporaneamente di ottenere i numerosi vantaggi derivanti dal sistema costruttivo a secco in termini di rispetto della tempistica e di riduzione dei costi di cantiere.

Leggi il report completo scritto da Isopan in collaborazione con TEP per il Superbonus con pannelli ADDwind

SCARICA IL CONTENUTO

Scritto da

Marta Lupi - R & D Engineer
Marta Lupi - R & D Engineer

Marta Lupi, ingegnere dei materiali e R&D Project Manager di Isopan, si occupa di progetti di ricerca volti ad individuare nuove soluzioni di prodotto e processo. Lavora a stretto contatto con Università, centri di ricerca e partner strategici per l’innovazione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato sui prodotti, i servizi e le attività di Manni Group